Multe autovelox: le nuove regole a tutela degli automobilisti

segnale autovelox

Doppia segnalazione per gli autovelox mobili e verifica annuale obbligatoria a pena di nullità del verbale


Buone notizie sul fronte autovelox e multe agli automobilisti per eccesso di velocità. Per la validità della contravvenzione, infatti, gli autovelox mobili dovranno essere segnalati due volte, sia mediante cartelli fissi sulla strada, sia da quelli mobili apposti dalla polizia. In difetto la multa potrà essere dichiarata nulla.

Lo ha stabilito il Ministero dell’Interno con la circolare del 7 agosto 2017 in attuazione del D.M. 282/2017, secondo cui la Polizia stradale, se utilizza gli autovelox mobili, deve presegnalare il controllo della velocità con appositi cartelli chiari e visibili agli utenti della strada da poggiare sulla strada.

Non è specificato, tuttavia, a quale distanza minima dalla postazione di controllo della velocità vada apposto il cartello mobile, limitandosi la circolare del Ministero a stabilire che la stessa deve essere congrua alla velocità di percorrenza media e al tipo di strada in questione e che non può essere in ogni caso superiore a quattro chilometri dal luogo del rilevamento. 

Altra novità di rilievo riguarda la verifica dei macchinari utilizzati per la rilevazione della velocità. Gli autovelox, infatti, dovranno essere tutti preventivamente verificati al fine di accertarne l’attendibilità dei risultati e di tale verifica e attendibilità dovrà essere data contezza nel verbale di infrazione, a pena di nullità dello stesso.

 


ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento