Contratto autonomo di garanzia: quale tutela per il debitore?


Può il debitore chiedere al garantito la restituzione delle somme riscosse in eccedenza dal garante se quest’ultimo non esercita positivamente l’azione di rivalsa?


Secondo la Cassazione no, non avendo il debitore, in difetto dell’azione di rivalsa del garante, alcuna legittimazione sostanziale a richiedere al garantito una somma percepita indebitamente non da lui ma dal prestatore della garanzia.

Tanto ha affermato la Corte di legittimità con la sentenza n. 18995 del 27/09/2016, precisando che, se in forza di un contratto autonomo di garanzia, il garantito incamera un importo superiore rispetto all’effettivo credito vantato o danno subito, il debitore, per potere legittimamente chiedere al garantito la restituzione delle somme incassate in eccesso, deve allegare e provare che il garante abbia esercitato positivamente l’azione di rivalsa nei suoi confronti.

In mancanza della rivalsa da parte del garante, infatti, il debitore non ha titolo per richiedere indietro al garantito, in tutto o in parte, una somma che questi ha percepito non da lui ma da un terzo.

Ciò in considerazione dell’autonomia del rapporto di garanzia rispetto alla sua obbligazione, che non fa sorgere alcun rapporto neppure tra garante e garantito. Sicché, se il garante paga una somma eccedente rispetto al credito vantato dal garantito, per recuperare la differenza, egli potrà agire in rivalsa non verso il garantito, ma verso il debitore principale, il quale, a sua volta, ha diritto a ripetere dal garantito quanto percepito in eccedenza mediante l’intera escussione della garanzia, soltanto se sia stato vittoriosamente escusso dal garante (Cass. S.U. n. 3947 del 2010).

Principio di diritto: nel contratto autonomo di garanzia, il debitore può agire nei confronti del garantito per recuperare quanto da questi percepito in eccedenza dal garante rispetto al danno effettivamente subito, soltanto se e nei limiti in cui abbia subito dal garante l’esercizio dell’ azione di rivalsa.

Lascia un commento